É esperienza comune attraversare momenti difficili, dove ci si senti confusi o soli o non ci si riconosce più. In questi momenti rispondiamo riferendoci a risorse dentro e fuori di noi, ma in alcuni casi queste risposte non sono sufficienti: ci sono dei nodi più complicati da sciogliere che hanno bisogno dell'aiuto di uno specialista.

Il sostegno psicologico è un percorso breve, di 3 o 6 mesi di sedute a cadenza solitamente settimanale, nel quale si lavora sulla comprensione del disagio riportato e sulle sue cause. La persona parlando con lo psicologo o la psicologa trova aiuto e rinforzo nell’affrontare difficili fasi della vita.

 

Voce dell'ambito Ambito Clinico

E’ la prosecuzione naturale della consultazione psicologica, consigliata quando la persona sente il bisogno di un accompagnamento che duri nel tempo (solitamente circa 6 mesi, con sedute a cadenza settimanale). In vista del raggiungimento di obbiettivi di maggior benessere e per fare emergere modalità migliori e strategie adatte al superamento di situazioni problematiche, la psicoterapia costituisce un tempo dedicato a sè nel quale affrontare le proprie difficoltà con una guida adeguata.

E’ una tecnica di rilassamento psicofisico ideata da Schultz, che si può apprendere in gruppo in un arco di 5 sedute. Permette di rilassarsi, apre un canale di ascolto delle sensazioni corporee e incrementa la capacità di affrontare situazioni stressanti mantenendosi calmi.

Lo sportello di Ascolto Psicologico é un servizio di promozione della salute con obiettivi di contrasto della dispersione scolastica e della devianza, oltre che di educazione alla gestione del proprio benessere. Il progetto prevede la presenza a scuola dello psicologo, disponibile per colloqui individuali o in piccolo gruppo con gli studenti.

Particolarmente adatto a chi conduce uno stile di vita stressante, a chi soffre di sintomatologie fisiche generate o incrementate da tensioni nervose. Il terapeuta propone una serie di esercizi di rilassamento che la persona può ripetere a casa. Il ciclo si compone di alcune sedute di conoscenza e di spiegazione della tecnica e di 5 incontri di rilassamento vero e proprio.

 

Voce dell'ambito Ambito Clinico

E’ la descrizione, il quadro completo della personalità a cui si arriva con alcuni colloqui mirati e con l’utilizzo di test proiettivi.

 

Voce dell'ambito Ambito Clinico

Sebbene si tratti di dimensioni distinte ed indipendenti si può parlare di coming out sia in merito al proprio orientamento omo o bi-sessuale che rispetto alla propria Identità di genere, quando non conforme a quella assegnata alla nascita. Si può distinguere tra un coming out interno, cioè la rivelazione a sé stessi, e di coming out esterno, la volontà e la decisione di rivelarsi anche ad altri. Si tratta sempre di passaggi fondamentali per la propria identittà e per l'espressione di sè che spesso si dimostrano molto difficili da compiere.  

In gruppo, con colleghi e colleghe futuri genitori o già genitori si affrontano le tematiche della gravidanza: il cambiamento fisico, psicologico, eventuali timori nei confronti del parto o della cura del bambino, la sessualità in gravidanza e dopo il parto.

La formazione del personale è un esigenza dettata dalla specificità e dalla complessità crescente degli ambiti in cui gli operatori del sociale si trovano ad intervenire. Oltre ad una formazione di base, in campo educativo o clinico, è sempre maggiore la necessità di specializzarsi in alcuni ambiti, come la gestione delle provocazioni nelle relazioni con l’adolescente, la sessualità, o la prevenzione dell’abuso, solo per citarne alcuni.

Il programma di prevenzione dell’abuso sessuale denominato “PAROLE DETTE E NON DETTE” nel quale abbiamo lavorato come consulenti fin dalla sua nascita é stato progettato dall’ASL Città di Milano ed ha raggiunto nella sola città di Milano dall’anno 2000 al 2006 circa 15.000 bambini. Dal settembre 2006 ad oggi è proposto dall'associazione L'Ombelico Onlus

Il gruppo arricchisce le esperienze individuali, facendo vivere alle persone coinvolte un esperienza nel qui ed ora di grande importanza formativa, capace di spaziare in modo molto ampio. In gruppo si possono apprendere strumenti di lavoro, tecniche di rilassamento o prepararsi a diventare genitori.

Portare a termine un progetto necessita una visione sovraordinata, capace di tenere insieme differenti livelli, spesso non direttamente comprensibili a tutte le parti coinvolte. Un coordinatore di progetto ha un ruolo importante, che lo porta a raccogliere le esigenze di tutti gli interlocutori, ad individuare linguaggi comuni, e a focalizzare obbiettivi intermedi condivisi su cui attivarsi.

La Supervisione Organizzativa è un supporto di tipo metodologico indispensabile per progetti nei quali sono previste èquipe allargate e/o multidisciplinari. Alcune difficoltà nelle comunicazioni e/o relazioni di lavoro sono diretta e inevitabile conseguenza della forma organizzativa adottata e la Supervisione Organizzativa è un valido strumento per ridurle.

In molte aziende, in piccole società, nelle equipe di operatori, le risorse umane solo le fondamenta, l'essenza, quanto caratterizza in senso positivo o negativo le potenzialità di un impresa. E' evidente che sapere scegliere bene il proprio personale o i propri collaboratori è di vitale importanza.

Si tratta di un approfondimento psico-diagnostico, una perizia per una persona o per un nucleo famigliare, da portare al Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU) e al Giudice in caso di controversie che arrivano in Tribunale.

 

Voce dell'ambito Lavoro

La gestione del personale e delle posizioni lavorative in azienda è una problematica spesso sottovalutata. Gli avanzamenti di carriera avvengono per anzianità o per le qualità dimostrate in una mansione, pensando che tali meriti possano garantire efficacia ed efficienza anche in posizioni o livelli lavorativi differenti.